Ordinanze festeggiamenti agatini: divieto temporaneo di abitazione per permettere i fuochi d’artificio

Fuochi artificio Sant'Agata Duomo Villa Pacini

La Festa di Sant’Agata riunisce tradizione a Cultura e folklore. Tra sacro e profano, i festeggiamenti agatini portano con sé una serie di giochi pirotecnici lungo la strada percorsa dalla patrona catanese. I fuochi d’artificio esplosi nelle piazze e nei luoghi culto catanesi permangono però un pericolo a distanza ravvicinata, motivo per cui sono state emesse due ordinanze comunali.

La prima ordinanza comunale verte sul divieto temporaneo di abitazione e frequentazione degli immobili situati a meno di 100 metri dalle aree di sparo dei fuochi d’artificio. L’ordinanza emessa dal Commissario straordinario Federico Portoghese, su proposta del Comandante del Corpo di Polizia Municipale, sarebbe stata emanata per la sicurezza dei cittadini in occasione delle festività agatine e per consentire il sereno svolgimento dei tradizionali fuochi d’artificio che accompagnano i vari momenti della festa.

Nello specifico, l’ordinanza per la Festa di Sant’Agata prevede il divieto temporaneo di abitazione e frequentazione degli immobili situati a meno di 100 metri dall’area di sparo di Villa Pacini nei seguenti giorni: 15, 22, 29, 30 e 31 gennaio 2023 e 1, 2 febbraio 2023, dalle ore 12.00 e fino al termine degli spari di colpi a cannone; 4 febbraio 2023, dalle ore 05.15 e fino al termine degli spari di colpi a cannone; 5 febbraio 2023, dalle ore 08.00 e fino al termine degli spari di colpi a cannone; 12 febbraio 2023, dalle ore 08.00 e fino al termine degli spari di colpi a cannone.

La seconda ordinanza emessa dal Commissario Portoghese, in maniera analoga alla prima, sospende il Mercatino delle Pulci che si svolge in Via Dusmet nelle giornate di domenica 15, 22, 29 gennaio ed il 5 e 12 febbraio 2023.

Rispondi