Arrestato pregiudicato per lesioni a P.U. e ricettazione: il racconto dell’epica cattura della Polizia di Catania

Arresto shock! Polizia di Catania ferma pregiudicato per lesioni a P.U. e ricettazione. Scopri la rocambolesca fuga e la resistenza a pubblico ufficiale!

A cura di Redazione
16 ottobre 2023 15:36
Arrestato pregiudicato per lesioni a P.U. e ricettazione: il racconto dell’epica cattura della Polizia di Catania
Condividi

Arrestato un pregiudicato per lesioni e denunciato un altro per ricettazione

La Polizia di Stato ha arrestato un pregiudicato 40enne per lesioni a P.U. e denunciato in stato di libertà lo stesso unitamente ad un 41enne per ricettazione, resistenza a p.u. e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli.

Nello specifico, nel corso della mattina di ieri, durante il normale servizio di controllo del territorio, personale delle Volanti in transito per via della Concordia notava, nel senso contrario di marcia, un’autovettura, con a bordo due uomini, riconosciuta come il veicolo usato dagli autori del furto dei gruppi ottici di un’autovettura, verificatosi il giorno precedente e ripreso dalle telecamere di un sistema di videosorveglianza.

I due proseguivano per via della Concordia, per poi svoltare in via Belfiore, fino a quando – accortisi della presenza della Volante – giunti alla fine della strada, abbandonavano repentinamente la vettura e si rifugiavano sotto un furgone ivi parcato.

Avvedutisi del tentativo di sottrarsi al loro controllo, i poliziotti prontamente dirigevano verso il nascondiglio dei due uomini, che, però, reagivano, opponendo una strenua resistenza e tentando la fuga. In particolare, uno dei due tentava di scavalcare un muro, ma veniva prontamente bloccato, mentre l’altro aggrediva entrambi i poliziotti. In quel momento sopraggiungeva in ausilio un’altra volante e, grazie all’ausilio dei colleghi, si riusciva a bloccarli definitivamente.

I due soggetti venivano identificati e, dagli ulteriori accertamenti, emergevano, a carico di entrambi, diversi precedenti penali e di polizia.

L’autovettura usata dai due risultava inoltre di provenienza furtiva e, quindi, i due venivano sottoposti a perquisizione personale, all’esito della quale venivano trovati in possesso di arnesi atti allo scasso.

Lesioni ai poliziotti e ulteriori denunce

A causa delle lesioni subite nel corso della colluttazione, entrambi gli operatori di Polizia si sottoponevano alle cure dei sanitari al pronto soccorso dell’ospedale San Marco, ove ad uno dei due veniva riscontrata la frattura del quinto dito della mano sinistra, con una prognosi di 21 giorni, mentre l’altro veniva dimesso con una prognosi di 3 giorni, per una contusione all’emitorace sinistro.

In relazione a quanto si erano resi protagonisti, uno dei due malviventi – colui che aveva procurato le lesioni ai poliziotti – veniva tratto in arresto per il reato di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale ed entrambi venivano indagati in stato di libertà per i reati di ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli; dopodiché venivano posti a disposizione dell’A.G.

Il malvivente autore delle lesioni ai poliziotti, nel corso della stesura degli atti, veniva riconosciuto, come già detto, quale autore del furto avvenuto il giorno prima e, per questo, ulteriormente denunciato in stato di libertà.

Attività di prevenzione per contrastare i reati

Al riguardo continua senza sosta l’attività di prevenzione del personale delle Volanti finalizzata ad evitare proprio la commissione di tali reati, che ultimamente tanti danni e disagi hanno creato non solo ai cittadini, ma anche ai numerosissimi turisti che nel corso della stagione estiva ne sono rimasti vittime.

La Polizia di Stato ha arrestato un pregiudicato 40enne per lesioni a P.U. e denunciato in stato di libertà lo stesso unitamente ad un 41enne per ricettazione, resistenza a p.u. e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli.

Nello specifico, nel corso della mattina di ieri, durante il normale servizio di controllo del territorio, personale delle Volanti in transito per via della Concordia notava, nel senso contrario di marcia, un’autovettura, con a bordo due uomini, riconosciuta come il veicolo usato dagli autori del furto dei gruppi ottici di un’autovettura, verificatosi il giorno precedente e ripreso dalle telecamere di un sistema di videosorveglianza.

Avvedutisi del tentativo di sottrarsi al loro controllo, i poliziotti prontamente dirigevano verso il nascondiglio dei due uomini, che, però, reagivano, opponendo una strenua resistenza e tentando la fuga. In particolare, uno dei due tentava di scavalcare un muro, ma veniva prontamente bloccato, mentre l’altro aggrediva entrambi i poliziotti. In quel momento sopraggiungeva in ausilio un’altra volante e, grazie all’ausilio dei colleghi, si riusciva a bloccarli definitivamente.

A causa delle lesioni subite nel corso della colluttazione, entrambi gli operatori di Polizia si sottoponevano alle cure dei sanitari al pronto soccorso dell’ospedale San Marco, ove ad uno dei due veniva riscontrata la frattura del quinto dito della mano sinistra, con una prognosi di 21 giorni, mentre l’altro veniva dimesso con una prognosi di 3 giorni, per una contusione all’emitorace sinistro.

In relazione a quanto si erano resi protagonisti, uno dei due malviventi – colui che aveva procurato le lesioni ai poliziotti – veniva tratto in arresto per il reato di lesioni e resistenza a pubblico ufficiale ed entrambi venivano indagati in stato di libertà per i reati di ricettazione e possesso ingiustificato di chiavi alterate e grimaldelli; dopodiché venivano posti a disposizione dell’A.G.

Al riguardo continua senza sosta l’attività di prevenzione del personale delle Volanti finalizzata ad evitare proprio la commissione di tali reati, che ultimamente tanti danni e disagi hanno creato non solo ai cittadini, ma anche ai numerosissimi turisti che nel corso della stagione estiva ne sono rimasti vittime.

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici...

Via Newsletter

Niente spam, solo notizie interessanti. Proseguendo accetti la Privacy Policy.

Sui Canali Social