Spaccio droga WhatsApp Telegram Catania
di Marco D'Urso

Minorenne “imprenditore” spacciava vicino scuola utilizzando WhatsApp e Telegram per comunicare

Un diciassettenne aveva creato uno smercio imprenditoriale illegale di droga utilizzando tutti i mezzi a sua disposizione come le App di messaggistica

Un diciassettenne è stato arrestato a Catania per spaccio di droga dopo aver pubblicato foto, video e prezzi su WhatsApp e Telegram per i suoi clienti. Il giovane si appostava vicino a un istituto scolastico in attesa dei suoi acquirenti e gestiva la compravendita di droga con loro.

Durante il controllo, i carabinieri hanno trovato 86 grammi di marijuana e 10 grammi di hashish nella tasca del suo giubbotto, mentre nella sua abitazione sono stati sequestrati altri 40 grammi di marijuana e 70 grammi di hashish, oltre a un bilancino di precisione e materiale per il confezionamento. Dopo l’arresto, il diciasettenne è stato condotto in un Centro di prima accoglienza su disposizione dell’Autorità Giudiziaria.

Rispondi