Ladro seriale trova “metodo” per risparmiare sul carburante

Un giarrese di 51enne, Rosario Foti, è stato arrestato da carabinieri del comando provinciale etneo in quanto accusato di aver effettuato una decina tra furti ed acquisti eseguiti con due carte di credito rubate.

I reati sarebbero stati commessi dall’agosto del 2021 al novembre del 2022 tra Catania e San Giovanni La Punta.

Militari dell’Arma hanno eseguito un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per furto aggravato, ricettazione ed indebito utilizzo e falsificazione di strumenti di pagamento diversi dai contanti emessa dal Gip su richiesta della Procura.

Secondo quanto accertato, seppur in uno stato del procedimento nel quale non è ancora intervenuto il contraddittorio con l’indagato, l’uomo si sarebbe reso protagonista di una serie di furti e reati tra cui il possesso e l’utilizzo di una carta di credito prepagata, per un totale di 92 euro, rubata ad una 63enne catanese. Avrebbe poi rubato anche oggetti preziosi per un valore complessivo di 3.515 euro; sottratto da un negozio cinque paia di occhiali del valore di 1.400 euro; derubato una 46enne catanese del telefono cellulare.

Ma non finisce qui: sembrerebbe che l’uomo abbia sottratto in un supermercato anche il portafoglio dalla borsa di una 54enne, e pare che abbia rubato in un negozio di elettrodomestici un computer del valore di 749 euro. È stato anche accusato del furto di un telefono cellulare ai danni di un dipendente dello stesso negozio. Con la carta di credito rubata alla 63enne, il giarrese avrebbe effettuato due rifornimenti di carburante ad una Toyota Yaris, rispettivamente dell’importo di 22 e 24 euro e avrebbe acquistato sigarette per 22 euro.

Rispondi