Festa Sant’Agata: Comune avvia iniziative con l’apertura straordinaria di Palazzo degli Elefanti

Dopo le festività di fine anno, a Catania i primi mesi del nuovo ciclo annuale vertono sull’attesa per le festività agatine. In vista dei primi di febbraio, momento clou in cui si entra profondamente nella Festa di Sant’Agata, scattano le prime iniziative comunali che, settimana dopo settimana, condurranno al momento tanto atteso dai catanesi, i quali potranno riabbracciare la propria patrona.

La prima iniziativa comunale nell’ambito dei festeggiamenti agatini è l’ apertura straordinaria di Palazzo degli Elefanti nelle domeniche del 15, 22 e 29 gennaio. In questi giorni sarà possibile visitare il Municipio dalle ore 9.30 alle 12.30.

Palazzo degli Elefanti dona a cittadini e turisti una visita unica, che raccoglie l’essenza della città, con un ricco contenuto di opere d’arte e di storia, a partire dall’atrio che espone le carrozze del Senato: pronte per essere protagoniste la mattina del 3 febbraio sfilando per l’offerta della cera a Sant’Agata. Salendo per il sontuoso scalone monumentale si giunge al vestibolo, che custodisce la poltrona sulla quale sedette papa Giovanni Paolo II in visita a Catania, oltre alle diverse sale impreziosite tra l’altro dalle tele di Sciuti, dagli affreschi di Contrafatto e le opere di Emilio Greco.

Dopo lo stop per Covid, in occasione dell’apertura straordinaria del Municipio tornano i “Matinée” musicali nella sala Bellini, con ingresso libero, organizzati dal Comitato Agatino. La direzione artistica degli eventi è stata affidata al maestro Fabio Raciti, violinista e direttore d’Orchestra, il quale il 15 gennaio, a partire dalle ore 11, dirigerà l’Orchestra da Camera catanese in un repertorio di musiche di Vivaldi, Mozart, Bellini, Lehar, Strauss.

Rispondi