Comunali: ballottaggi in otto comuni della Sicilia, focus sui due sciolti per mafia (CITTÀ E CANDIDATI)

Comunali: ballottaggi in otto comuni della Sicilia

Si torna al voto da domani per due giorni in otto Comuni siciliani superiori a 15.000 abitanti. Cinque Comuni hanno già eletto i rispettivi sindaci al primo turno mentre i restanti sono chiamati ai ballottaggi. Particolare attenzione è data a due Comuni sciolti per mafia: Torretta (Palermo) dove i candidati sindaco sono due (urne aperte dalle 7 alle 23 di domenica), e a Misterbianco (Catania), quasi 50.000 abitanti, dove i candidati sono 4: il cinque volte sindaco Nino Di Guardo, Ernesto Calogero, Giuseppe Corsaro e Massimo La Piana.

Si potrà votare domenica e lunedì sino alle ore 15. Un altro comune d’oltre 50.000 elettori è Vittoria (Ragusa) in cui si scontreranno alle urne Francesco Aiello e Salvo Sallemi. Il dualismo (anche d’orientamento politico) si ripeterà in queste giornate di votazioni a Favara (Agrigento) e Lentini (Siracusa).

Ecco i restanti Comuni della Sicilia interessati dai ballottaggi elettorali e i relativi candidati sindaco:

San Cataldo (Caltanissetta) ballottaggio tra Gioacchino Comparato e Claudio Vassallo
Rosolini (Siracusa) ballottaggio tra Giovanni Spadola e Concetto Di Rosolini
Adrano (Catania) ballottaggio tra Carmelo Pellegriti e Fabio Mancuso
Canicattì (Agrigento) ballottaggio tra Vincenzo Corbo (due volte sindaco) e Cesare Sciabarrà (editore web)
Lentini (Siracusa) ballottaggio tra Saverio Bosco e Rosario Lo Faro
Porto Empedocle ballottaggio tra Calogero Martello e Salvo Iacono.

Rispondi