Asp Catania: via a vaccinazione antinfluenzale, contro pneumococco e fuoco di Sant’Antonio (I DETTAGLI)

Asp Catania: via a vaccinazione antinfluenzale

Scatta oggi il piano vaccinale annuale dell’Asp Catania riguardante il vaccino antinfluenzale: l’anno scorso sono state somministrate circa 250.000 dosi. Inoltre sono disponibili i vaccini contro pneumococco ed herpes zoster (fuoco di Sant’Antonio). Sarà possibile richiedere il vaccino presso gli studi dei medici di famiglia, pediatri e centri Asp.

La campagna di vaccinazione antinfluenzale 2021-2022 è partita oggi. La vaccinazione dello scorso anno ha registrato numeri importanti e soprattutto ha avuto una copertura nella popolazione over 65 (quella a più alto rischio) d’oltre il 72%. Quest’ultimo è un risultato mai prima conseguito, grazie agli accordi di collaborazione con i medici di medicina generale e i pediatri di libera scelta, sottoscritti per la realizzazione della campagna vaccinale.

Secondo l’Asp Catania, il successo della Campagna antinfluenzale, assieme alle misure di contenimento contro il Covid previste per la perdurante pandemia, ha consentito un notevole controllo dell’influenza, come osservato dai sistemi di sorveglianza epidemiologica.

Non solo influenza. L’Asp Catania da oggi dà la possibilità anche d’effettuare altri due vaccini: quello contro lo pneumococco (principale responsabile delle polmoniti e delle meningiti batteriche) e quello contro l’herpes zoster (comunemente “fuoco di sant’Antonio“) che può avere gravi complicazioni neurologiche.

Il vaccino antinfluenzale non crea complicanze col vaccino anti Covid, infatti, la circolare del ministero della Salute del 2 ottobre consente di somministrare simultaneamente i due vaccini, permettendo quindi a chi non è ancora vaccinato, soprattutto gli over 65, di ricevere entrambi i vaccini ed acquisire la protezione sia contro l’influenza sia contro il Covid-19.

Rispondi