Dall’Albania al carcere: ricercato riconosciuto all’aeroporto di Catania (I FATTI)

Dall’Albania al carcere: ricercato riconosciuto all’aeroporto di Catania (I FATTI)

Gli agenti della agenti della Polizia di Frontiera Aerea, in servizio presso l’aeroporto di Catania, hanno arrestato un cittadino albanese in esecuzione di un ordine restrittivo, emesso nei suoi confronti dalla Procura della Repubblica presso il Tribunale di Prato.

Il ventinovenne albanese è stato individuato durante l’attività di verifica documentale eseguita, come da prassi, dai poliziotti nei confronti dei passeggeri provenienti da Tirana (Albania). Dai controlli è emerso che l’uomo era stato riconosciuto colpevole e condannato per il reato di ricettazione, dovendo scontare la pena di due anni di reclusione, oltre subire una multa di 516 euro.

Riuscito a sfuggire dai suoi crimini nel Territorio, l’albanese ha deciso di sfidare la sorte e tornare in Italia. Il ventinovenne è stato condotto negli uffici della Polizia di Stato per la stesura degli atti di rito e, successivamente, è stato tradotto presso la Casa Circondariale di Palermo “Ucciardone”, a disposizione dell’A.G. competente.

Rispondi