Asp Catania: nuovo blocco operatorio urologico per 1,2 milioni di euro

Asp Catania: nuovo blocco operatorio urologico per 1

È circa 1,2 milioni di euro il costo complessivo dei vari lavori utili alla realizzazione del nuovo blocco operatorio urologico dell’ospedale Gravina di Caltagirone. L’Asp di Catania dà il via per la creazione di nuove sale per endoscopie e operatorie.

Il direttore generale dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza, ha dichiarato: «L’intervento rientra nel programma di interventi illustrato e condiviso nel corso dei briefing periodici. Abbiamo conseguito anche questo obiettivo con il quale puntiamo a valorizzare l’attività di chirurgia urologica, che vanta una lunga tradizione a Caltagirone. Sarà, contestualmente, ottimizzata, grazie a una migliore organizzazione interna, tutta l’attività chirurgica del presidio».

Il direttore sanitario dell’Asp di Catania, Antonino Rapisarda, ha aggiunto: «La realizzazione del nuovo blocco operatorio rappresenta una significativa opportunità di innovazione e di crescita per l’Urologia di Caltagirone, che potrà così aumentare l’attività ad alta complessità. Sono sicuro che questa condizione sarà ben interpretata dall’equipe diretta dal dr. Francesco Abate che in questi anni ha dato ampie dimostrazioni di professionalità, competenza e abnegazione».

Secondo il cronoprogramma, i lavori dovrebbero essere avviato entro ottobre, per una durata di circa 165 giorni, in seguito al completamento delle verifiche tecniche e amministrative previste dalla legge e la conseguente firma del contratto.

Rispondi