Accende fuochi d’artificio non autorizzati al cimitero per commemorare un defunto (I FATTI)

Accende fuochi d’artificio non autorizzati al cimitero per commemorare un defunto (I FATTI)

Il personale delle Volanti ha denunciato in stato di libertà un uomo per il reato d’accensioni ed esplosioni pericolose. L’equipaggio era impegnato nell’ordinario servizio di controllo del territorio quando, intorno alle ore 18.30, è transitato nei pressi del Cimitero notando l’autore del gesto.

L’individuo è stato colto durante l’accensione delle batterie di alcuni razzi pirotecnici, piazzati in serie a poca distanza l’uno dell’altro, sul marciapiede. Nell’immediatezza dei fatti l’uomo, immediatamente fermato ed identificato, ha dichiarato d’aver acceso i fuochi con l’intento di commemorare un defunto.

La fermezza dell’uomo l’ha indotto a far esplodere cinque batterie di fuochi ed accingersi ad accenderne altre tre pur notando l’arrivo degli agenti. Messo in sicurezza tutto il materiale esplodente, mediante l’ausilio di personale degli artificieri, gli operatori hanno interrotto l’accensione dei fuochi, ponendo fine a ciò che le forze dell’Ordine descrivono come un “malcostume diffuso in città” per “festeggiare eventi privati o commemorare defunti con l’esplosione di fuochi d’artificio”.

Rispondi