“Catania dona la vita!”: autoemoteche in città, l’appello: «Catanesi, venite a donare il sangue».

“Catania dona la vita!”: autoemoteche in città

La Città di Catania sembrerebbe non disporre di abbastanza sangue da coprire le diverse operazioni sanitarie. In questi giorni diverse autoemoteche faranno tappa in diversi siti cittadini per favorire la collaborazione dei catanesi. Lanciato l’appello “Catania dona la vita!”.

A comunicare l’appello e la chiamata alla donazione per i catanesi è la presidente della IV Commissione consiliare Sanità, Sara Pettinato, assieme ai presidenti delle associazioni di donatori Advs Fidas e Avis di Catania, Salvatore Caruso e Franco Malerba: «Catanesi, venite a donare il sangue per salvare tutte quelle persone che giornalmente rischiano la vita a causa della carenza cronica di sangue».

Nell’intento di favorire la collaborazione dei cittadini riguardo le donazioni di sangue, due associazioni metteranno a disposizione le proprie autoemoteche che saranno presenti per la città. La donazione del sangue sarà possibile per i donatori periodici, mentre agli aspiranti donatori e a chi ha donato l’ultima volta più di due anni fa verrà eseguito il prelievo d’idoneità. Occorre presentarsi con colazione fatta ma priva di latte e latticini.

Le autoemoteche saranno presenti per circa una settimana nei seguenti luoghi:

Venerdì 27 agosto, dalle ore 8 alle 12, in piazza Montessori sosterà l’autoemoteca dell’Advs Fidas Catania
Sabato 28, dalle 8.30 alle 12, in piazza Università sarà presente l’autoemoteca dell’Avis Catania
Lunedì 30, dalle 8 alle 12 sempre piazza Università ospiterà l’autoemoteca Advs Fidas
Giovedì 2 settembre, dalle 8 alle 12, l’autoemoteca Advs Fidas stazionerà presso il Garibaldi Nesima.

È possibile chiedere ulteriori informazioni o prenotarsi telefonicamente ai seguenti numeri telefonici: 3389536097 (Advs Fidas), 095373444 (Avis), 0957594000 e 0957592022 (Centro trasfusionale Garibaldi). Per i donatori è previsto il rilascio del certificato da presentare al datore di lavoro per il riposo retribuito per l’intera giornata, sarà possibile inoltre eseguire il test sierologico Covid-19.

Rispondi