Prelevamento e assistenza gratuita animali d’affezione durante ricovero Covid dei proprietari

Prelevamento e assistenza gratuita animali d’affezione durante ricovero Covid dei proprietari

È un’iniziativa del Comune promossa dal Sindaco di Catania Salvo Pogliese e l’assessore alla Tutela degli animali Michele Cristaldi. Due strutture specializzate, convenzionate con l’Amministrazione comunale, preleveranno e assisteranno a titolo gratuito gli animali dei proprietari, confinati nel loro periodo di ospedalizzazione per Covid.

A dare la propria disponibilità sono state le società “Il Rifugio di Concetta Srls” e “Arca di Noè Srl”, entrambe operanti da tempo nel territorio per il ricovero e l’assistenza di animali randagi e feriti. L’iniziativa è quasi esclusivamente dedicata a cani e gatti, con poche eccezioni. Le strutture si faranno carico, a titolo gratuito, di prelevare, accogliere e assistere in appositi locali gli animali domestici durante il ricovero per Covid dei padroni, qualora non fosse possibile per chiunque altro provvedere alla salute e al benessere degli animali.

L’iniziativa è valida e gratuita esclusivamente per i ricoveri ospedalieri causati dal Covid e dunque l’accordo pubblico-privato ha la durata di un anno o cesserà con il venir meno dello stato d’emergenza e necessità legato al contagio. Le attività di prelievo saranno coordinate dall’Ufficio “Tutela Animali” del Comune di Catania (contattabile al numero 095 7422738 o 095 7422764) che coordinerà: operazioni di prelevamento, trasporto, ricovero e restituzione dell’animale al legittimo proprietario.

Se il ricovero ospedaliero dovesse avvenire nei giorni festivi bisognerà affidarsi alla fortuna e bontà della centrale operativa della Polizia Municipale di Catania (095 531333), che dovrebbe occuparsi d’informare le strutture incaricate facendo le veci del Comune. All’atto del prelevamento verrà compilato dall’operatore un modulo con i dati identificativi dell’animale e del suo proprietario da inoltrare all’Ufficio “Tutela Animali”. Il prelievo dell’animale sarà effettuato da “Il Rifugio di Concetta Srls” consegnandolo al canile rifugio “Arca di Noè”.

Durante la permanenza nella struttura, verrà garantito il benessere e la salute dell’animale e assicurata la piena espressione delle attitudini, e dei comportamenti, riferite alle caratteristiche tipiche della specie e della razza. Inoltre sarà concesso al proprietario o una persona a lui vicina la possibilità di ricevere ogni utile informazione sulle condizioni del proprio cane o gatto. L’Ufficio “Tutela Animali” garantisce il monitoraggio costantemente dello stato di salute d’ogni animale, temporaneamente ricoverato nella struttura, indipendentemente dal numero. Al rientro del proprietario nella propria abitazione, il Comune procederà a una rapida riammissione al domicilio d’origine dell’animale.

L’Amministrazione commenta: «L’emergenza sanitaria ha anche determinato giornalmente l’ospedalizzazione di decine di persone con degenze che talvolta si protraggono anche per settimane. Abbiamo messo a punto questo protocollo per venire incontro ai proprietari costretti a lasciare incustoditi e senza assistenza i loro amici a quattro zampe. Un piccolo segnale di attenzione che rivolgiamo sia nell’interesse dei cittadini e sia degli stessi animali che rischiano di essere abbandonati per cause connesse all’emergenza sanitaria».

Rispondi