L’Azienda Municipale Trasporti dona tre nuovi defibrillatori alla Città di Catania

L’Azienda Municipale Trasporti dona tre nuovi defibrillatori alla Città di Catania

Dopo l’installazione, il furto e la reinstallazione del primo defibrillatore “pubblico” a Catania, in piazza Teatro Massimo Vincenzo Bellini, domani saranno posizionati altri tre strumenti di primo soccorso in altrettante piazze catanesi. La prima installazione avverrà domani, alla presenza di diversi rappresentanti.

I tre nuovi defibrillatori saranno posizionati all’ingresso della Stazione Centrale di Catania, in piazza Papa Giovanni XXIII, in piazza della Borsa e in piazza Paolo Borsellino (già Alcalà). I tre totem termoriscaldati sono stati donati alla città dall’Amt. La prima installazione dello strumento salvavita avverrà domani alle ore 9 presso la Stazione Centrale, procedendo successivamente al posizionamento in piazza della Borsa e piazza Borsellino.

L’installazione avverrà alla presenza del Sindaco di Catania Salvo Pogliese, il presidente dell’Amt Giacomo Bellavia e la presidente della Commissione consiliare Sanità Sara Pettinato, promotrice dell’iniziativa. È quest’ultima che, in quanto presidente della Commissione Sanità, ha intrapreso da circa due anni l’intento di rendere Catania una città cardioprotetta.

Questa “scommessa” scaturisce soprattutto da Antonio Barresi, padre di Raffaele, lo studente tragicamente scomparso in seguito a un arresto cardiaco presso il liceo Principe Umberto. Fu proprio in seguito alla morte dello studente che il primo defibrillatore fu installato in piazza Teatro Massimo Vincenzo Bellini, anche se recentemente è stato trafugato ma prontamente reinstallato.

Rispondi