Ospedale Cannizzaro: 200 vaccinazioni al giorno puntando a 400. Comincia il monitoraggio degli anticorpi nei sanitari

Ospedale Cannizzaro: 200 vaccinazioni al giorno puntando a 400. Comincia il monitoraggio degli anticorpi nei sanitari

L’Azienda Ospedaliera Cannizzaro continua la personale campagna di vaccinazione negli appositi ambulatori allestiti al piano -1 dell’edificio S (Unità Spinale). Finora si va avanti a un ritmo di 200 vaccinazioni al giorno ma con l’incremento del personale si punta ai 400 giornalieri. Inoltre è stato avviato il monitoraggio sistematico degli anticorpi contro il Sars-CoV-2 del proprio personale per comprendere l’andamento della campagna vaccinale.

Il monitoraggio degli anticorpi dei sanitari servirà anche per definire il livello di protezione degli operatori, attraverso il dosaggio del titolo anticorpale almeno dopo 30 giorni dalla somministrazione dell’ultima dose di vaccino Pfizer-Biontech e successivamente a 6, 12 e 18 mesi. Con l’attivo coinvolgimento dell’Ufficio del Medico Competente, il monitoraggio riguarderà anche il personale “negativizzato” dopo contagio, con identica cadenza. Nella prima fase, che comincerà il primo marzo, saranno monitorati i dipendenti del ruolo sanitario ma solo su base volontaria.

A spiegarne l’importanza è il dott. Salvatore Giuffrida, direttore generale dell’Azienda Cannizzaro: «Oltre a dare informazioni sui meccanismi della risposta immunitaria al vaccino, il monitoraggio degli anticorpi, misurando l’efficacia e la durata della protezione, e dunque potendo rilevare il livello di immunizzazione degli operatori sanitari, fornirà un contributo rilevante in termini di sicurezza delle cure e dell’ambiente di lavoro».

Al momento le vaccinazioni negli appositi ambulatori allestiti al piano -1 dell’edificio S (Unità Spinale) dell’Ospedale Cannizzaro proseguono a un ritmo di oltre 200 al giorno, tra prime e seconde dosi Pfizer-Biontech a medici e anziani over 80. Da marzo il numero potrebbe salire a circa 400 al giorno, riducendo così i tempi, scorte permettendo. La somministrazioni delle dosi AstraZeneca, su indicazioni ministeriali e assessoriali sulla differenziazione dei percorsi, è cominciata nei giorni scorsi nell’orario pomeridiano, vaccinando i Vigili del Fuoco, secondo l’elenco inviato dal Comando provinciale grazie all’accordo stipulato con la Direzione Aziendale.

Nell’intento di garantire un servizio efficiente e quasi raddoppiato l’Azienda incrementerà il personale sanitario dedicato, attingendo alla graduatoria formata a seguito di apposito avviso dell’Assessorato Regionale alla Salute.

Rispondi