Catania, primo intervento cardiochirurgico eseguito su un malato di Covid

Catania

Era entrato al pronto soccorso a causa di un infarto al miocardio, avvertito per via di forti dolori al petto e alla spalla, ed ha scoperto di aver contratto il Covid-19: è quanto accaduto ad un paziente di 39 anni, ricoverato al Policlinico “G. Rodolico- S. Marco” di Catania.

Grazie ad una Tac al torace, è stato possibile riscontrare una dissezione aortica, la rottura parziale dell’ascendente, e immagini polmonari sospette per coronavirus.

Il 39enne è stato così sottoposto al tampone, che è risultato essere positivo. Successivamente è stato trasferito, con barella per il biocontenimento, nella sala operatoria dell’Unità operativa complessa di Cardiochirurgia diretta dal dottore Angelo Giuffrida, dove è stato sottoposto a un intervento. Il tutto ovviamente con la massima concentrazione da parte di tutto il personale medico presente, e nella massima sicurezza.

Si tratta del primo intervento di cardiochirurgia eseguito su un malato di Covid. Il paziente si trova attualmente ricoverato nel reparto di Rianimazione Covid del Policlinico di Catania: le sue condizioni sono stabili.

Rispondi