Comune di Caltagirone lancia la Comunità Energetica Rinnovabile: un’opportunità per tutti i cittadini e le aziende

A cura di Redazione

Unisciti alla Comunità Energetica Rinnovabile di Caltagirone! Il Comune e i cittadini si impegnano per un futuro sostenibile. Scopri come aderire e contribuire alla produzione di energia pulita.

Il Comune di Caltagirone si prepara alla costituzione di una Comunità Energetica Rinnovabile (CER), grazie al progetto Politèia finanziato dall’AICS (Agenzia Italiana per la Cooperazione allo Sviluppo). Lo studio di pre-fattibilità è stato elaborato sull’intero territorio comunale, comprese le frazioni.

Lo studio è stato presentato alla comunità dei ceramisti il 28 settembre e successivamente alla cittadinanza, alle associazioni e alle piccole e medie imprese il 3 ottobre al Palazzo Reburdone. Durante l’incontro sono intervenuti gli assessori comunali Lara Lodato (Transizione Ecologica) e Patrizia Alario (Welfare), insieme agli esperti Santo Grammatico e Alessio Di Donato dell’impresa sociale “Fratello Sole”, incaricata di implementare la realizzazione della CER calatina.

La CER coinvolgerà tutti i cittadini e gli attori sociali interessati a produrre, consumare e condividere energia prodotta da impianti rinnovabili a livello locale. Fratello Sole raccoglierà le bollette di energia elettrica dei cittadini aderenti entro il 31 ottobre, al fine di calcolare il fabbisogno energetico reale che occorrerà soddisfare con la CER. Gli esperti hanno già mappato il territorio, individuato le “cabine primarie” che distribuiscono energia e identificato le superfici di proprietà pubblica in cui poter installare gli impianti fotovoltaici. Sono state studiate due possibili configurazioni della CER calatina, con benefici per il territorio e i suoi abitanti per 20 anni.

L’assessore Lodato ha sottolineato che la CER è una scelta condivisa tra l’Amministrazione comunale e la cittadinanza, che permette di trasformare le risorse finanziarie e gli incentivi per le fonti rinnovabili in investimenti reali. L’assessore Alario ha evidenziato come il caro energia abbia causato difficoltà alle famiglie e al tessuto produttivo locale, e la CER rappresenta una soluzione concreta a questa problematica, offrendo sostegno ai soggetti in povertà energetica.

Per maggiori informazioni sull’adesione alla Comunità Energetica Rinnovabile è possibile contattare l’indirizzo comunita.energetiche@fratellosole.eu o rivolgersi all’Ufficio Politèia presso il Municipio di Caltagirone dal lunedì al venerdì dalle 9.00 alle 12.00 (previa prenotazione dell’appuntamento all’indirizzo verdiana.scivoli@avsi.org).

In conclusione, il Comune di Caltagirone si impegna attivamente nella costituzione di una Comunità Energetica Rinnovabile, coinvolgendo cittadini e aziende interessati a produrre, consumare e condividere energia rinnovabile a livello locale. La CER rappresenta una soluzione concreta per contrastare il caro energia e offrire sostegno alle famiglie e al tessuto produttivo locale.

Ti è piaciuto questo articolo? Seguici...

via Newsletter

Niente spam, solo notizie da IFDC!
Proseguendo accetti la privacy policy.