Acquisto nuovi autobus Amts Catania 2
di Marco D'Urso

Amts acquista 30 autobus da Amt Milano per evitare di trovarsi “scoperti” nel futuro

Amts comunica l’acquisto dei mezzi da Milano in rafforzo immediato al servizio ed evitando futuri disagi, in attesa di finire la revisione dei mezzi

L’Azienda Metropolitana Trasporti e Sosta comunica l’acquisto di 30 nuovi autobus da Amt Milano ma al contempo assicura gli utenti sul procede in modo costante e graduale del rientro di tutti i mezzi in servizio sulle linee urbane servite. Per sopperire all’attuale disagio, con pochi mezzi e lunghe attese, è già stato varato un nuovo piano di esercizio oltre l’acquisto dei nuovi mezzi.

La tipologia di autobus acquistati e perché proprio da Milano

Le 30 vetture acquistato da Amts verranno messe in servizio gradualmente nel corso del mese di marzo. Gli autobus, della lunghezza di 12 metri, sono stati acquistati da ATM Milano, consorziata con l’Azienda etnea all’interno del consorzio Full Green e con cui è già stato effettuato il trasferimento dei veicoli.

Acquisto nuovi autobus Amts Catania
Acquisto nuovi autobus Amts Catania

A detta dell’azienda, l’investimento avviene sia per rafforzare nell’immediato il servizio in attesa del completo rientro dei mezzi a metano in fase di revisione, sia per evitare che in futuro ci si possa trovare “scoperti” di mezzi da impiegare sulle linee servite, in caso di necessità, in attesa della completa conversione del parco mezzi in elettrico, che avverrà entro il 2026 con il progressivo acquisto di 130 autobus full electric, 18 dei quali sono già in servizio.

L’amministratore unico di AMTS Giacomo Bellavia ha dichiarato: «Sono soddisfatto di questo ulteriore passo in avanti per ottenere il rientro alla piena operatività del servizio di trasporto pubblico locale, che verrà conseguito pienamente in poche settimane. Desidero altresì ringraziare ATM Milano, ed in particolare il suo amministratore delegato, Arrigo Giana, per la sinergia e la collaborazione che ha portato alla cessione di 30 mezzi in tempi rapidissimi. Continueremo a lavorare in una prospettiva di medio lungo periodo per assicurare un servizio pubblico sempre più efficiente e regolare».

Rispondi