Porta il fidanzato a casa ma non piace: pestaggio in branco di dieci famigliari contro la coppietta

Porta il fidanzato a casa ma non piace: pestaggio in branco di dieci famigliari contro la coppietta

Un incontro con parenti finito male per via dell’inaudita violenza dei famigliari. Una giovane coppietta, lei diciottenne di origini albanesi e lui ventunenne di origini marocchine, è stata pestata in branco dalla famiglia solo perché il fidanzato non piaceva.

È quel che è accaduto a Biancavilla, in cui i Carabinieri hanno denunciato dieci persone. A far scattare la violenta reazione è stato l’incontro casuale della diciottenne con un lontano zio di 47 anni e la moglie di lui, 43 anni, assieme ad altri loro amici.

In un battito di ciglia, il gruppetto di famigliari ha cominciato a insultare la coppietta e quando la diciottenne ha provato a farli smettere è stata picchiata di gusto. La coppia di giovani è stata medicata all’ospedale di Biancavilla: riportate lesioni giudicate guaribili tra i quattro e gli otto giorni.

È andata peggio al ventunenne marocchino: preso a sberle dallo zio della diciottenne e poi assalito dagli altri con un palo di ghisa, un coltello e sarebbe finita peggio se non fossero fuggiti, poiché arrivavano altri parenti desiderosi di pestare la coppia.

I militari hanno ricostruito la dinamica attraverso la videosorveglianza di zona e hanno denunciato i dieci assalitori per rissa aggravata, lesioni personali, minacce gravi e danneggiamento in concorso.

Rispondi