Arricchita dotazione Asp di Catania: 13 nuovi mammografi 3D che sostituiranno quelli analogici

Arricchita dotazione Asp di Catania: 13 nuovi mammografi 3D che sostituiranno quelli analogici

I 13 nuovi mammografi 3D sono stati acquistati con l’intento di aggiornare gli strumenti medici obsoleti. Tutti i nuovi arrivi sono stati già installati e sono attualmente operativi nei poliambulatori dell’Asp di Catania.

Dei 13 arrivi, 11 dei nuovi mammografi 3D rientrano nel programma di finanziamenti del Pnrr. L’Asp di Catania comunica che si tratta di apparecchi digitali che sostituiscono quelli analogici e con i quali si è completato l’aggiornamento dell’intero parco delle tecnologie mammografiche presenti sul territorio.

A dare maggiori delucidazioni è il manager dell’Asp di Catania, Maurizio Lanza: «Stiamo investendo in risorse umane e digitalizzazione per offrire ai cittadini servizi di prossimità sicuri e affidabili. I risultati raggiunti sono soddisfacenti, ma non ci accontentiamo, rilanciando ancora gli investimenti per una sanità territoriale moderna e innovativa così com’è disegnata dal DM 77 e dal PNRR».

I nuovi dispositivi, che si aggiungono a quelli già presenti nell’ospedale ‘Maria SS.ma Addolorata’ di Biancavilla e nel Poliambulatorio di Pedara, sono attivi negli ospedali ‘Basso Ragusa’ di Militello Val di Catania, nel ‘Gravina’ di Caltagirone e nel ‘SS.Salvatore’ di Paternò e nei poliambulatori di Acireale, Bronte, Giarre, Pedara, San Giorgio-Librino, Vizzini e del Pta ‘San Luigi’ (quattro mammografi).

Rispondi