Cava abusiva sequestrata nel catanese: due denunce (I FATTI)

Cava abusiva sequestrata nel catanese: due denunce (I FATTI)

Una cava abusiva di tufo è stata sequestrata insieme con un autocarro ed un escavatore in territorio del Comune di Palagonia dai carabinieri del Noe di Catania e dai militari dell’Arma della locale compagnia. 

Due le persone denunciate alla Procura di Caltagirone: il titolare dell’azienda ed il responsabile legale della ditta che aveva acquistato il materiale estratto abusivamente e lo aveva trasportato senza alcun valido documento fiscale e di trasferimento. 

Il valore complessivo del sequestro, secondo stime degli investigatori, ammonta a circa 300 mila euro. I carabinieri hanno accertato che l’escavazione abusiva interessava due aree, una di circa 10.000 metri quadrati e l’altra di circa 6.000, dove era presente anche un impianto di vagliatura e frantumazione degli inerti. L’area ricade nel territorio sottoposto a vincolo paesaggistico e di interesse archeologico del Comune di Palagonia. 

E’ in corso di quantificazione il materiale estratto, che si aggira nell’ordine di diverse decine di migliaia di tonnellate. Il sequestro, su richiesta da parte del magistrato di turno della Procura di Caltagirone, è stato già convalidato dal Gip.

Rispondi