L’isola pedonale di via Etnea per le vie dei Tesori è apprezzata dai cittadini civili ma funziona?

L’isola pedonale di via Etnea per le vie dei Tesori è apprezzata dai cittadini civili ma funziona?

In occasione de “Le vie dei Tesori” il Comune di Catania ha pedonalizzato via Etnea sino al Giardino Bellini. Purtroppo la prova non è stata superata appieno, con residenti lamentosi di un’isola pedonale riempita dagli incivili.

Nello specifico, per tutti i weekend d’ottobre nell’ambito del festival “Le vie dei Tesori”, il Comune di Catania ha disposto l’isola pedonale di via Etnea. La completa chiusura al traffico disposta dall’Amministrazione però non è recepita appieno dai soliti incivili che, impuniti, continuano a scorrazzare senza alcuna preoccupazione d’eventuali controlli.

L’isola pedonale di via Etnea ha comunque rallentato il traffico selvaggio e donato ai turisti l’opportunità di ammirare i diversi edifici storici presenti, valorizzando il patrimonio culturale e artistico cittadino e le visite di siti di prestigio, come Palazzo degli Elefanti che ha registrato un centinaio di presenze.

Il Palazzo degli Elefanti sarà aperto alle visite de “Le vie dei Tesori” anche nei prossimi fine settimana dalle ore 10 alle 17.40. La chiusura al traffico di via Etnea è prolungata da piazza Duomo sino alla via Angelo Litrico dalle ore 16 alle 24 nella giornata di sabato e l’intera giornata di domenica.

Il divieto di circolazione è esteso a tutti i veicoli, compresi gli autobus AMTS, purtroppo durante la pedonalizzazione diversi bus hanno attraversato la via Etnea come sempre. Sono esclusi dal divieto i velocipedi, i mezzi di soccorso e delle forze dell’Ordine in emergenza, dei residenti diretti a garage o aree scoperte private, autorizzati dal Comando di Polizia locale. Sarà comunque consentito il transito per l’attraversamento di via Fragalà-Collegiata, via Antonino di Sangiuliano e piazza Stesicoro.

Il Sindaco di Catania Salvo Pogliese ha dichiarato: «C’è un grandissimo interesse per l’immenso patrimonio di bellezza che caratterizza la nostra città e anche per le opere d’arte custodite all’interno di palazzo degli Elefanti. Proprio per permettere ai catanesi di riappropriarsi della città e ai turisti di scoprire i nostri innumerevoli beni culturali, storico-artistici, architettonici, puntiamo a rendere permanente l’estensione dell’isola pedonale di via Etnea sino all’altezza del Giardino Bellini. Una misura che guarda inoltre alla sostenibilità ambientale e a una Catania più sicura e vivibile, e allo stesso tempo un ulteriore passo verso traguardi ben più alti ai quali possiamo puntare con maggiore ottimismo».

Se da un lato il Sindaco Pogliese assicura la positività degli esercenti in zona per la pedonalizzazione di via Etnea e la certezza di rendere Catania “sicura e vivibile”, nelle zone delle movida non sembrerebbe così. Sono diverse le zone d’interesse dei più giovani la sera, alcune di esse ZTL mai davvero attuate. I residenti delle zone della movida si sono arresi, dopo diverse segnalazioni, appendendo degli striscioni in cui chiedono stremati una risoluzione. Magari il Sindaco dovrebbe prima risolvere un serio problema come l’attuazione concreta delle zone a traffico limitato prima di cimentarsi in altri esperimenti di pedonalizzazione.

Rispondi