Aggredisce famigliari e poliziotti per astinenza e disperazione senza mai calmarsi (I FATTI)

Aggredisce famigliari e poliziotti per astinenza e disperazione senza mai calmarsi (I FATTI)

Il personale delle Volanti ha arrestato una persona per i reati di maltrattamenti in famiglia, resistenza, violenza e minaccia a Pubblico Ufficiale. L’intervento degli agenti è avvenuto in seguito alla segnalazione dalla Sala operativa di una grave condotta da parte di un giovane in un’abitazione della periferia nord di Catania.

Giunti sul posto, gli agenti hanno contattato la donna-segnalatrice, la quale ha riferito che il giovane in preda a una crisi violenta era il figlio. Quest’ultimo in uno stato alterato misto disperazione ha preso di mira i propri familiari, scagliandosi contro di loro, minacciandoli e aggredendoli fisicamente e verbalmente.

La madre del giovane ha continuato a riportare una lunga serie di violenze perpetuate da parecchio tempo nei suoi confronti e in quelli del marito. Le violenze dell’uomo erano dovute alla crisi d’astinenza e la necessità d’ottenere denaro per acquistare la droga.

Alla presenza degli agenti, il giovane ha continuato ad agitarsi ed alimentare la sua aggressività cominciando a minacciare e aggredire i famigliari per poi passare ai poliziotti, i quali hanno tentato di calmarlo ed allontanarlo, evitando di peggiorare della situazione.

In seguito a una strenua resistenza opposta, il giovane è stato condotto di forza in Questura in stato di arresto. Dei fatti è stato reso edotto il P.M. di turno, il quale ha disposto d’associare l’arrestato in carcere, in attesa del giudizio di convalida.

Rispondi