Prima serata di pedonalizzazione al Castello Ursino, Sindaco Pogliese: «Puntiamo a renderlo sempre pedonale»

Prima serata di pedonalizzazione al Castello Ursino

Piazza Federico di Svevia e il Castello Ursino sono state pedonalizzate ieri sera seguendo la sperimentazione di un’area pedonale in zona. La chiusura al traffico veicolare sembrerebbe essere andata bene e abbastanza apprezzata dai turisti, un po’ meno dai cittadini.

L’Amministrazione comunale chiude per cinque giorni l’ingresso alle auto al Castello Ursino e vie limitrofe. Dove ogni sera vi è traffico, macchine che passano a stento tra i tanti tavolini e sedie messe in strada dai locali di ristoro e soprattutto estorsioni a cielo aperto da parte dei posteggiatori abusivi (che nel particolare in quella zona pretendono dai 3 ai 5 euro e anche di più dai turisti), ieri sera vi era un’insolita tranquillità.

Purtroppo l’area pedonale dimostra che l’Amministrazione sa e potrebbe intervenire dove, apparentemente, non ha intenzioni di farlo. La caotica e “delinquenziale” piazza Federico di Svevia, con la pedonalizzazione, è divenuta uno spazio apprezzabile per i turisti. Ciò è dovuto in gran parte alla “rara” presenza della Polizia Municipale e nel particolare del presidio fisso, nella serata di ieri, con l’ausilio dei dipendente di SoStare (adesso AMTS).

La costante e folta presenza di legalità sotto forma di agenti e dipendenti comunali ha permesso la corretta fruizione dell’area pedonale dalle ore 19 a mezzanotte. Purtroppo è una sperimentazione momentanea, in quanto scaturita semplicemente dall’adesione alla settimana europea della mobilità sostenibile.

Seppur disagi ben più gravi affliggono la Città (e pedonalizzazione e sicurezza sono una goccia temporale in mezzo al mare quotidiano d’illegalità in zona), il Sindaco di Catania Salvo Pogliese ha dichiarato: «Ho ricevuto diversi apprezzamenti per la riuscita del debutto della chiusura sperimentale al traffico veicolare della zona del Castello Ursino. Un incoraggiamento a proseguire su questo percorso, considerata l’apertura di numerose attività food e un crescente aumento di frequentatori della zona, caratterizzata dalla presenza del maniero federiciano con il museo civico. Continueremo a monitorare l’andamento della sperimentazione, valutando eventuali correttivi suggeriti dagli operatori commerciali e dai residenti, perché riteniamo che il dialogo sia il modo migliore per raggiungere l’obiettivo di rendere stabile la pedonalizzazione».

Dall’assessore Arcidiacono emerge l’idea di una navetta AMTS dal parcheggio di via Plebiscito alla zona del Castello Ursino. Si ricorda che l’area pedonale con interdizione agli autoveicoli dalle ore 19 a mezzanotte interessa nello specifico: via Castello Ursino (da via Riccardo da Lentini a piazza Federico di Svevia), piazza Federico di Svevia (carreggiata ovest, carreggiata nord, carreggiata sud e carreggiata est da carreggiata sud-via Bufalo a via Grimaldi), via Alaimo, via Sant’Angelo Custode (da piazza Federico di Svevia a via Plebiscito) via Bufalo.

Rispondi