Oltre 17 batterie di fuochi d’artificio illegali per “onorare” noto pregiudicato (I DETTAGLI)

Oltre 17 batterie di fuochi d’artificio illegali per “onorare” noto pregiudicato (I DETTAGLI)

A seguito di numerose segnalazioni pervenute sulla linea 112 NUE, il personale delle Volanti si è recato in via della Lucciola per diverse esplosioni di fuochi d’artificio. Giunti sul posto, gli agenti hanno trovato numerose persone in strada intente ad assistere ai giochi pirotecnici. Prima delle dovute verifiche, gli operatori hanno fatto allontanare gli astanti, mettendo in sicurezza persone e luogo.

Gli agenti hanno appurato che i fuochi artificiali sono stati fatti esplodere per “onorare” la memoria di un noto pregiudicato, il quale avrebbe compiuto 50 anni. Un catanese (classe 2001) è stato deferito in stato di libertà per il reato di detenzione di materie esplodenti, accensioni ed esplosioni pericolose. Il giovane si è assunto la paternità del gesto e di tutto il materiale esplodente rinvenuto.

Nello specifico sono state trovate cinque catene di fuochi illegali, per un totale di 17 batterie di tubi monocolpo, aventi una massa attiva d’esplosivo pari a 7043,7 grammi, collegati tra loro da una miccia pirotecnica a rapida combustione, priva di qualsiasi etichettatura e del peso complessivo di 350 grammi.

Polizia Scientifica e Nucleo Artificieri sono intervenuti per documentare il tutto e a mettere in sicurezza il materiale sottoposto a sequestro, come disposto dal P.M. di turno. Quest’ultimo ha autorizzato la distruzione del materiale pirotecnico poiché non poteva essere custodito in modo sicuro.

Rispondi