Dodicenne morso da una vipera in Calabria, salvato da un ospedale catanese

Dodicenne morso da una vipera in Calabria

Nel moderato caos del 118 è giunta un’insolita richiesta per tutte le strutture sanitarie in Sicilia. Un dodicenne in provincia di Reggio Calabria era stato morso da una vipera e l’antidoto non era disponibile in Calabria. A rispondere positivamente alla richiesta del siero antivipera è stato il Pronto Soccorso dell’Azienda Ospedaliera Cannizzaro, di cui è responsabile il dott. Antonio Di Mauro e coordinatore infermieristico il dott. Ivan Valenti.

L’Ospedale Cannizzaro è ben rifornito del siero antivipera poiché alle volte è necessario somministrarlo agli escursionisti più intraprendenti dell’Etna che vengono morsi. La fornitura è assicurata dal servizio di Farmacia, che reperisce il farmaco sul mercato europeo. Trovato il siero antivipera bisognava trasportarlo. Per quest’ultimo passo, l’antidoto è stato trasportato urgentemente dalla Polizia Stradale di Catania, in staffetta coi colleghi di Reggio Calabria, su richiesta della Questura reggina.

La fiala di siero antivipera fornita dal Pronto Soccorso dell’Ospedale Cannizzaro di Catania ha assicurato la possibilità di curare tempestivamente il dodicenne ricoverato nel reparto di Pediatria dell’Ospedale di Polistena, in provincia di Reggio Calabria. Il ricovero del bambino morso da una vipera avrebbe potuto avere un triste epilogo se non fosse stato per la prontezza dei poliziotti e dell’eccellente fornitura ospedaliera catanese.

Il dodicenne è stato monitorato attentamente in seguito al sospetto morso di vipera, mantenendo parametri vitali stabili ed esami ematochimici nella norma e non è stato necessario al momento somministrare l’antidoto, che rimane a disposizione per il bambino. A dichiararlo la dott.ssa Laura Cassone, pediatra in servizio nell’ospedale di Polistena, la quale ha aggiunto: «Dal reparto di Pediatria di Polistena un sentito ringraziamento all’Azienda Cannizzaro di Catania e alla Polizia Stradale per la disponibilità e la celere risposta alla richiesta di siero antivipera, non disponibile nella Regione Calabria».

Il dott. Salvatore Giuffrida, direttore generale dell’Azienda Cannizzaro, ha dichiarato: «Siamo lieti di avere assicurato la possibilità di adeguato trattamento al piccolo paziente grazie alla pronta risposta della nostra area dell’emergenza-urgenza, che ha attivamente collaborato con il servizio 118 e con la Polstrada per recapitare la fiala in tempo utile. Conforta sapere che il piccolo sta bene e potrebbe a breve concludere il periodo di osservazione».

Rispondi