Peggiora il numero di positivi in Sicilia: i dati della fondazione Gimbe

Peggiora il numero di positivi in Sicilia: i dati della fondazione Gimbe

Aumentano i positivi in Sicilia: nella settimana del 28 luglio-3 agosto in Sicilia si registra una performance in peggioramento per i casi per 100.000 abitanti (241), con un aumento dei nuovi casi (27%) rispetto alla settimana precedente. Restano però, fortunatamente, sotto soglia di saturazione i posti letto in area medica e terapia intensiva occupati da pazienti COVID-19.

A confermarlo il report sul covid della fondazione Gimbe.

A confermarlo il report sul covid della fondazione Gimbe, che evidenzia come le seguenti province presentino nuovi casi maggiori di 50 per 100.000 abitanti nell’ultima settimana: Agrigento (121), Caltanissetta (197), Catania (67), Enna (83), Palermo (87), Ragusa (236), Siracusa (76), Trapani (84).

La popolazione che ha completato il ciclo vaccinale è pari 51% (media Italia 56%) a cui aggiungere un ulteriore 8,3% (media Italia 9,5%) solo con prima dose. La popolazione over 80 che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 80,5% (media Italia 92,3%) a cui aggiungere un ulteriore 3,5% (media Italia 2,5%) solo con prima dose; la popolazione 70-79 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 77,5% (media Italia 86,3%) a cui aggiungere un ulteriore 5,2% (media Italia 3,4%) solo con prima dose; la popolazione 60-69 anni che ha completato il ciclo vaccinale è pari a 71,4% (media Italia 78,6%) a cui aggiungere un ulteriore 6,6% (media Italia 6,2%) solo con prima dose; la popolazione over 60 che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 19% (media Italia 11%); la popolazione 12-19 anni che non ha ricevuto nessuna dose di vaccino è pari a 61,5% (media Italia 63,4%).

Rispondi