Parco Gandhi nel limbo tra le promesse del IV municipio e i concreti rischi relativi alla sicurezza

Parco Gandhi nel limbo tra le promesse del IV municipio e i concreti rischi relativi alla sicurezza

Il parco Gandhi nel quartiere Cibali è una delle maggiori aree verdi a nord della zona. Situato nei pressi di via Santa Sofia, attualmente nel parco è garantita la costante manutenzione da parte degli operai comunali anche se manca qualche intervento relativo alla sicurezza.

In particolare all’interno del parco Gandhi si possono notare arredi urbani danneggiati, pavimentazione divelta e la cenere vulcanica ancora da rimuovere (mentre l’Etna ha ricominciato la sua attività).

Il presidente del IV municipio di Catania Erio Buceti azzarda una promessa politica per il futuro del parco: «Il progetto che stiamo valutando per questo luogo prevede un coinvolgimento continuo con l’associazionismo e le parrocchie del nostro territorio, un piano sociale per far ritornare ad essere parco Gandhi un’area con giochi per bambini e viali alberati con gli amanti dello jogging o le famiglie libere di fare attività fisica all’aperto o una semplice passeggiata».

Come afferma lo stesso presidente del IV municipio, la rinnovata promessa prosegue dal 2018: «Lo sviluppo dei parchi e la loro vivibilità è una prerogativa del mio programma di lavoro che mi sono preposto di realizzare sin dal primo momento del mio insediamento nel 2018». Ad oggi, però, il parco Gandhi è tuttora nel suo personale limbo.

Oltre le promesse, il presidente Buceti esprime anche qualche proposta: «Il territorio ha urgenza di progetti sociali da sviluppare a cui bisogna dare seguito, iniziative che potrebbero portare il parco Gandhi ad ospitare mercatini artigianali o mostre all’aperto con la conseguenza che i cittadini si riapproprierebbero definitivamente della zona allontanando i vandali».

Rispondi