Inseguimento Tangenziale: gettano scooter rubato sulla Volante e sfondano il blocco con un’auto

Inseguimento Tangenziale: gettano scooter rubato sulla Volante e sfondano il blocco con un’auto

Nottata movimentata per una pattuglia della Polizia Stradale impegnata in servizio di vigilanza stradale lungo la Tangenziale di Catania, nell’ambito dei servizi predisposti dal Compartimento Polstrada Sicilia Orientale. Pur beccati, tre criminali hanno fatto pericolosamente di tutto per sfondare i blocchi della Volante e tentare la fuga.

In transito nei pressi del km.1+700 della Tangenziale di Catania direzione sud, gli agenti hanno notato un motociclo Honda Sh 300 con a bordo un uomo, in prossimità del margine destro della carreggiata, spinto da un’autovettura con a bordo due individui. Alla vista dei poliziotti, l’uomo a bordo dello scooter ha abbandonato il mezzo spingendolo letteralmente al centro della carreggiata nella speranza di colpire ed ostruire il transito della Volante, per poi immediatamente salire a bordo dell’auto in cui vi erano i due complici.

È scaturito un breve inseguimento in cui i poliziotti sono riusciti a raggiungere il veicolo, superarlo dalla sinistra e posizionare la Volante obliquamente alla sede stradale per far arrestare la marcia all’autovettura dei tre criminali. Il criminale alla guida ha deciso di non fermarsi ma anzi tentare d’evadere dal blocco degli agenti sfondando la Volante, urtando la fiancata laterale destra dell’auto di servizio.

Il conducente non riesce nell’intento progettato in mente e dunque i tre individui, tutti di nazionalità italiana, sono stati raggiunti e bloccati definitivamente dagli agenti. Gli accertamenti hanno appurato che l’Sh 300 era stato appena rubato nel territorio di San Giovanni La Punta e che il conducente dell’autovettura non aveva mai conseguito la patente di guida e pertanto è stato denunciato in stato di libertà per recidiva nel biennio.

Il veicolo è stato restituito al proprietario, ignaro dell’accaduto, mentre i tre uomini sono stati tratti in arresto per furto aggravato in concorso e per resistenza a pubblico ufficiale ma immediatamente liberati su disposizione dell’A.G.

Rispondi