Il Comune vieta falò, feste in spiaggia ed alcol per contrastare il Covid (I DETTAGLI)

Il Comune vieta falò

Ogni anno il Comune di Catania dà delle linee guida da rispettare per evitare che il 14 e il 15 agosto diventino giornate complicate anziché di festa. Quest’anno l’Amministrazione si è spinta oltre bandendo del tutto diverse attività, dichiarando che farà rispettare le disposizioni anti Covid contenute nell’ordinanza sindacale.

Le disposizioni anti Covid sono contenute nell’ordinanza sindacale contingibile e urgente, finalizzata ad assicurare, nel preminente interesse della salute pubblica, un’adeguata prevenzione del rischio di contagio in un periodo tradizionalmente caratterizzato da festeggiamenti ed assembramenti.

Il provvedimento ricalca appieno quanto concordato nella riunione del Comitato per l’ordine e la sicurezza pubblica, in linea con le disposizioni nazionali e regionali. Riassumendo, il provvedimento vieterà per la notte di Ferragosto (e il giorno successivo): falò e feste in spiaggia, sia eventi aggregativi pubblici che privati, attendamenti, vendita e consumo di alcolici.

Il provvedimento nello specifico, al fine d’evitare assembramenti in aree demaniali comunali e quindi anche nelle spiagge, vieta lo svolgimento di manifestazioni pubbliche e/o eventi aggregativi e di predisporre attendamenti ed accendere fuochi con qualsiasi materiale dalle ore 19 del 14 agosto sino alle ore 7 dell’indomani e dalle ore 19 alle 24 del 15 agosto. Per quanto riguarda la vendita e il consumo di bevande alcoliche è vietato dalle ore 19 del 14 agosto sino alle ore 24 del 15 agosto.

Rispondi