Borseggiatore colto in flagrante alla “Piscaria”, revocato il Reddito di Cittadinanza (I FATTI)

Borseggiatore colto in flagrante alla “Piscaria”

Una rara coincidenza ha permesso alla Polizia Locale d’evitare una spiacevole giornata a una donna intenta a fare acquisti alla Pescheria di Catania. Un borseggiatore è stato colto in flagranza di reato alla “Piscaria”, a ridosso di villa Pacini. I fatti accadono alla vigilia di Ferragosto. Il ladro, oltre gli immancabili precedenti, era in possesso del Reddito di Cittadinanza.

La signora stava passeggiando tra i banchi della Pescheria con un carrellino porta spesa, in cui aveva riposto anche il suo portafoglio. Il reiterante ladro, il quale presumibilmente aveva fatto di quel luogo la sua proficua zona “lavorativa”, aveva adocchiato la donna scegliendola come vittima ideale per il furto.

Dopo averla seguita per un po’ all’interno della Piscaria, il borseggiatore è entrato in azione sfilando di soppiatto, con la destrezza di chi ha un enorme esperienza, il portafoglio dal carrellino. Per fortuna della donna (ed inaspettata coincidenza) i controlli nei siti di maggior afflusso turistico sono stati rafforzati e dunque una delle poche pattuglie della Polizia Locale non solo era in zona, nell’attività di presidio e controllo del territorio, ma ha assistito al furto.

Gli ispettori del reparto di polizia giudiziaria della Municipale sono riusciti in qualche modo a bloccare il ladro e condurlo, con l’ausilio dei colleghi, negli uffici di polizia giudiziaria per gli adempimenti di rito mentre al contempo la vittima formalizzava la denuncia. È stato scoperto che il ladro era percettore del Reddito di Cittadinanza e dunque, oltre gli arresti domiciliari, è stata attivata la procedura per la revoca del RdC.

Rispondi